Storia del Pacifico Nord Ovest

Popolazioni Native Americane tra le quali i Chinook e i Salish avevano già sviluppato numerose comunità costiere quando gli europei giunsero nel Pacific Northwest durante il diciottesimo secolo. Nella parte interna della regione, nelle aride pianure tra la Catena delle Cascate e le Rocky Mountains Gli Spokane, Nez Percé e altre tribù accrescevano il loro numero , e migravano stagionalmente spostandosi dalle valli del fiume fino agli altopiani. Trecento anni dopo l’arrivo di Colombo nel Nuovo Mondo gli esploratpri spagnoli e inglesi iniziarono ad esplorare la costa settentrionale del Pacifico, cercando il leggendario Passaggio a nord-ovest.

Nel 1792, il capitano George Vancouver fu il primo esploratore a navigare le acque del Puget Sound, reclamando la sovranità britannica su tutta la regione. Allo stesso tempo, il capitano americano Robert Gray scoprì la foce del Columbia River. Nel 1805 gli esploratori Clark e Lewis attraversarono le Rocky Mountains spingendosi ben oltre la Columbia, fino all’Oceano Pacifico, rivendicando il territorio a nome degli Stati Uniti.

Nel 1824 la compagnia British Hudson’s Bay Company stabilì Fort Vancouver nello stato di Washington come quartier generale della regione Columbia. Questo aprì le porte a ondate di colonizzatori ma ha avuto contemporaneamente un impatto devastante sulle culture indigene. Nel 1843, a Champoeg, lungo il Willamette River a sud di Portland, i coloni votarono per organizzare un governo provvisorio e indipendente della Hudson’s BAy Company ; gli Stati Uniti acquisirono formamlente il territorio dagli inglesi, con un trattato del 1846. Durante il decennio successivo, circa 53.000 colonizzatori giunsero nel nord ovest attraverso i 2000 km della Pista dell’Oregon.L’avvento delle ferrovie ha segnato il futuro della regione. L’agricoltura e il disboscamento divennero i pilastri dell’economia fino al 1914, quando l’apertura del Canale di Panama e la Prima Guerra Mondiale portarono ad un aumento delle tratte portuali nel Pacifico.I progetti di dighe realizzati negli anni ‘30 e ’40 fornirono idroelettricità ed irrigazione a poco prezzo.

La Seconda Guerra Mondiale consentì un ulteriore aumento della la costruzione di velivoli e sviluppo della cantieristica, nello stesso periodo l’agricoltura era molto florida. Nel periodo post- bellico la popolazione nello stato di Washington , soprattutto ei dintorni di Puget Sound , crebbe il doppio rispetto a quella in Oregon. L’irrigazione e l’alta produzione di idroelettricità lungo il Columbia portarono alla quasi distruzione dell’ecosistema del fiume. Anche il disboscamento ha lasciato le sue cicatrici, soprattutto in Oregon. L’ambiente è ancora oggi una questione controversa nel Northwest.

Negli anni ’80 e ’90 l’enfasi economica si spostò nuovamente verso il settore dell’industria high-tech, rappresentata dalla Microsoft con sede a Seattle e la Intel con sede a Portland. La regione ha inoltre rinvigorito i suoi ecorequisiti e combatte in prima linea per fermare il cambiamento climatico.

Articoli che potrebbero piacerti

Scopriamo insieme Anchorage, la capitale dell’Alska. Entra qui!

Alaska

Ci sono diversi eventi che si svolgono in Alaska nelle diverse stagioni dell’anno. La primavera è il momento della celebre Iditarod Trail Sled Dog Race, corsa con cani da slitta tra Ancorage e Nome. Ad aprile si tiene l’Alaska Folk Festival a Juneau. L’Alaska State Fair (agosto) di Palmer è nota per gli zucchini e […]

I nostri Tour Operator al tuo servizio per la tua esperienza di viaggio senza confini. Clicca e parti.

Realizza il sogno di un viaggio per le tue esigenze e passioni. Clicca e parti.

Semplifichiamo la pianificazione e la realizzazione di un viaggio di lavoro o per affari. Clicca e parti.

Per il mondo delle agenzie di viaggio. Clicca e fai business con Go World.

Per chi ama i social media. Clicca e sogna il tuo prossimo viaggio.

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati nell'informativa privacy del sito, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

Go Australia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02116980422 R.E.A. AN 162472
Capitale Sociale € 30.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011