Gastronomia in Texas

La cucina texana è molto simile a quella del sud degli Stati Uniti: tra i piatti di quest’area troviamo il soul food originario della comunità afro americana e costituito principalmente da fritture , riso e salsa piccante.

La cucina Cajun invece è tipica degli immigrati europei, in particolar modo francesi, mentre la tex mex , con il suoi piatti a base di fagioli, stufato di manzo piccante e chili con carne, rispecchia l’influenza ispanica.

Il barbecue, nelle sue varianti regionali, è un altro cibo molto apprezzato.

Per quanto riguarda le bevande, il Texas è il quinto stato produttore di vino in tutti gli Stati Uniti, grazie all’introduzione della vite da parte degli spagnoli nel XVII secolo.

Articoli che potrebbero piacerti

A partire dal 1840 l’immigrazione aumentò vertiginosamente. Più di 200.000 persone all’anno, per lo più irlandesi e tedeschi -in fuga dalla carestia delle patate i primi e dalle persecuzioni politiche i secondi- si trasferirono in America. Molti crearono enclave etniche all’interno della città in rapida crescita come Chicago, Detroit, Cincinnati e Cleveland, in cui tre […]

Economia L’economia del Sud è stata soggetta ad un aumento dell’industria manifatturiera, del settore finanziario e delle industrie dedite all’alta tecnologia. Inoltre, la regione si è arricchita di nuovi stabilimenti di produzione automobilistica, tra le quali Mercedes-Benz a Tuscaloosa, Alabama; Hyundai a Montgomery, Alabama; la BMW a Spartanburg, South Carolina;  la Toyota  a  Georgetown, Kentucky. I due più […]

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati nell'informativa privacy del sito, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

Go Australia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02116980422 R.E.A. AN 162472
Capitale Sociale € 30.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su