Central Park è il più grande parco nel distretto di Manhattan, a New York.

Si trova per l’esattezza nella Uptown, proprio al centro tra i due quartieri residenziali, l’Upper West Side e l’Upper East Side, i quali prendono il nome dalla loro posizione rispetto al parco.

È uno dei parchi cittadini più conosciuti del mondo, grazie anche alle sue comparse in numerosi film e telefilm ed è chiamato il polmone verde di New York.

Il parco non faceva parte del piano regolatore del 1811, comunque, tra il 1821 ed il 1855, New York quasi quadruplicò la sua popolazione e a causa di ciò, i newyorkesi si ritrovarono a disporre di pochi spazi aperti, per distrarsi dalla rumorosa e caotica vita di città.

Nel 1853 la città designò così un’area di 700 acri (2.8 km²), dalla 59ª alla 106ª strada per la creazione di un parco, per un costo complessivo di oltre 5 milioni di dollari.

Nel 1857 il comune mise a gara il progetto architettonico e vinsero Frederick Law Olmsted e Calvert Vaux e alcuni anni dopo nel 1863 vennero acquisiti altri 58 ettari.

Anche se il parco quindi sembra naturale, è in gran parte opera dell’uomo, infatti il terreno preesistente presentava cave, avvallamenti, paludi e baracche abusive e tutto questo contribuì molto a scoraggiare il sindaco di allora, Alexander Josephyn; tuttavia Vaux si fece avanti affermando che bonificare tutta l’estensione del parco era possibile.

Le più importanti innovazioni nel progetto per Central Park furono le vie di circolazione separate per pedoni, cavalli e altri veicoli.

Difatti le vie dedicate al traffico furono poste ad un livello ribassato rispetto al parco e semi nascoste, in modo da non distruggere lo scenario naturalistico creato.

Il piano prevedeva inoltre la costruzione di ben 36 ponti, tutti disegnati da Vaux: da quelli fatti in materiale grezzo come l’ardesia o in granito, a quelli neo gotici in ferro, ma comunque tutti diversi.

Al suo interno attualmente si trovano diversi laghi artificiali (il più esteso dei quali è il Jacqueline Kennedy Onassis Reservoir), ampi sentieri, due piste da pattinaggio sempre artificiali, parchi giochi per bambini, prati utilizzati per numerosi sport e addirittura un anfiteatro all’aperto, il Delacorte Theater, fondato nel 1962, che può contenere fino a 1872 spettatori.

Il parco è anche un’oasi per gli uccelli migratori ed è quindi popolare fra i birdwatcher e famoso infine in quanto ospita il traguardo della nota Maratona di New York, compresi diversi eventi cittadini, concerti e spettacoli.

Per concludere, possiamo dire che una volta giunti a New York, è d’obbligo una passeggiata rilassante tra il verde di questo stupendo parco.

Se volete conoscere tutti i nostri tour nell’est degli Stati Uniti cliccate qui!

 

 

 

 

 

 

 

Altri viaggi che potrebbero interessarti

Durata: 5 giorni / 4 notti

da € 1.112 - Voli esclusi

Articoli che potrebbero piacerti

Conosciamo meglio il cucciolo Riley. Perché lavora in un museo?

Il gelo intenso ha congelato le cascate del Niagara. Leggetelo qui!

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati nell'informativa privacy del sito, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

Go Australia S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02116980422 R.E.A. AN 162472
Capitale Sociale € 30.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
Continua a seguirci su